Le 8 spiagge più belle per ammirare alba e tramonto, secondo Spiagge.it

Albe e tramonti da sogno e dove trovarli. Spiagge.it, il portale dedicato ai gestori e agli utenti degli stabilimenti balneari, suggerisce 8 zone d’Italia e altrettanti lidi da dove ammirare il sorgere e il calar del sole: dalle coste dei laghi lombardi fino ai faraglioni della Sicilia orientale.

Aci Trezza – Unsplash – Ludovica Dri

Le 8 spiagge e aree costiere d’Italia dalle quali ammirare l’alba il tramonto

Albe e tramonti da sogno e dove trovarli. Spiagge.it, il portale dedicato ai gestori e agli utenti degli stabilimenti balneari, suggerisce 8 zone d’Italia e altrettanti lidi da dove ammirare il sorgere e il calar del sole: dalle coste dei laghi lombardi fino ai faraglioni della Sicilia orientale.

L’estate, con i suoi ritmi più lenti, le temperature più alte e le giornate che si allungano, è la stagione perfetta per dedicare un po’ di tempo alle bellezze naturali e ai panorami suggestivi che l’Italia offre all’alba e al tramonto.

Lago di Pusiano: l’alba come in un’opera d’arte

Tra le Alpi Lombarde, da Brunate a Cornizzoli, sono diversi i luoghi da cui ammirare i colori con il quale il paesaggio si tinge al sorgere del sole. Tra questi ci sono le sponde del lago di Segrino o del lago di Pusiano, situato nel Parco della Valle del Lambro, litorali così suggestivi da ricorrere nelle opere di numerosi artisti come Parini, Monti, Manzoni o Stendhal. All’interno del secondo, inoltre, si trova la piccola Isola dei Cipressi, che ospita una villa privata circondata da una magnifica vegetazione e che, raggiungibile col battello dal molo di Bosisio, è visitabile su prenotazione.

Il consiglio di Spiagge.it: Lido Del Segrino, una moderna struttura affacciata sulla riva Sud del lago del Segrino e il luogo ideale per rilassarsi e godere della natura incontaminata del Parco di cui il lago è il cuore pulsante.

Lago di Pusiano – Pixabay Pascvii

Costa dei Trabocchi: tra paesaggi caratteristici e colori suggestivi

Nel sud dell’Abruzzo, un luogo perfetto da cui ammirare l’alba è la Costa dei Trabocchi, un territorio suggestivo e punteggiato da alte strutture in legno che un tempo venivano utilizzate per pescare e oggi sono state trasformate in musei e ristoranti. La Costa dei Trabocchi, che comprende principalmente i comuni di San Vito Chietino, Torino di Sangro, Vasto e San Salvo, regala albe emozionanti, tra queste quella di Punta Aderci, a pochi chilometri a nord di Vasto, dove il sole spunta dietro al promontorio roccioso e al trabocco.

Il consiglio di Spiagge.it: Cavallino Azzurro, un’ampia spiaggia attrezzata che consente non solo di trascorrere piacevoli ore di relax, ma anche di raggiungere facilmente l’incantevole Costa dei Trabocchi e l’oasi Punta Aderci per godere di panorami mozzafiato.

Costa dei Trabocchi – Foto di stefanoceruti63 da Pixabay

Capo D’Otranto: il primo luogo in cui nasce l’alba

Anche la Puglia custodisce un luogo molto particolare e suggestivo da cui osservare il sorgere del sole: si tratta del Faro della Palascia, un promontorio roccioso a picco sul mare e location davvero speciale poiché è il punto più orientale di tutta Italia e il primo luogo della Penisola da dove ammirare l’alba. Da qui si scorgono in lontananza le montagne dell’Albania, al di là dell’Adriatico, mentre intorno si intravedono piccole calette di sabbia e ciottoli. Poco più a nord, infine, si giunge nella città di Otranto, ricca di spiagge bellissime: dalla Baia dei Turchi a La Castellana.

Il consiglio di Spiagge.it: Lido Universo, circondato da dune e sabbia finissima, è una vera e propria chicca a misura di famiglia grazie alle sue cabine spaziose, ai lettini distanziati e ai punti ristoro che offrono piatti freschi e ricche fritture di pesce.

Otranto - Unsplash arnosenoner

Otranto – Unsplash arnosenoner

Riviera Ciclopica: tra leggende antiche e poemi omerici

La costa orientale della Sicilia è una delle zone più belle dell’isola da dove ammirare l’alba. Lungo il litorale, un luogo particolarmente suggestivo è la riviera dei Ciclopi di Aci Trezza, nel comune di Aci Castello, dalla quale è possibile osservare il mare infrangersi sugli scogli neri e tra i faraglioni, ossia le imponenti formazioni rocciose dei Ciclopi che si ergono di fronte alla costa. Un luogo magico e suggestivo dove si respira ancora l’atmosfera di miti antichi e poemi omerici.

Il consiglio di Spiagge.it: Lido Odissea, che grazie alla gestione sostenibile del territorio ha ottenuto la Bandiera Blu nel 2019. Non distante da Santa Teresa di Riva, lo stabilimento balneare offre la possibilità di trascorrere un momento di relax sulla lunga spiaggia sabbiosa, godendo dei migliori comfort.

L’Isola del Giglio: luci calde e intense fino a tarda sera

Nell’arcipelago toscano, tra le principali zone dove è possibile osservare il tramonto, spiccano le spiagge dell’Isola del Giglio. In particolare Baia Campese, grazie alla sua posizione a ponente, permette di godere del sole fino a tarda sera rispetto ad altre zone d’Italia e di assistere a un tramonto suggestivo e ricco di colori che spaziano dall’arancio al viola fino al rosa intenso. Il tutto mentre in lontananza compaiono l’Isola di Montecristo e la vicina Corsica.

Il consiglio di Spiagge.it: Bagno Shaddai, un accogliente stabilimento a gestione familiare che mette a disposizione degli ospiti una cucina da campo grazie alla quale vengono preparati merende per i più piccoli e, per gli adulti, ricchi aperitivi da gustare al tramonto.

Costiera Marchigiana: un tuffo di colori nell’Adriatico

Nel cuore delle Marche, la Riviera del Conero, la costa adriatica rocciosa che dal porto di Numana giunge fino a quello di Ancona, è una delle migliori zone marittime per osservare il calar del sole. Proprio nel capoluogo marchigiano, inoltre, è possibile godere di una suggestiva visione del tramonto, perché si tratta dell’unica città della riviera adriatica da cui, grazie alla sua particolare posizione a gomito sulle acque dell’Adriatico, si può scorgere il sole tuffarsi direttamente nel mare.

Il consiglio di Spiagge.it: Balneare Da Marco, di fronte al Parco Regionale Naturale del Conero, che grazie alla sua ottima posizione, è diviso tra il verde dei boschi e l’azzurro del mare limpido su cui si affaccia.

Ancona – Foto di Zsofia Daranyi da Pixabay

 Costiera Amalfitana: tra sfumature calde e giochi di colore

Sulla costiera amalfitana, affacciata verso ovest, ogni luogo è adatto per ammirare il tramonto. Tra le località più suggestive c’è Positano, che, con le sue case pastello e la coloratissima cupola della Chiesa di Santa Maria Assunta, ha particolarità di tingersi ogni giorno di sfumature diverse, passando dal rosso fuoco fino al rosa e al viola — quando il cielo si popola di nuvole — creando suggestivi e insoliti giochi di colore.

Il consiglio di Spiagge.it: Lido l’Incanto, che oltre ai lettini e agli ombrelloni mette a disposizione degli ospiti anche un ristorante che propone piatti locali e dal quale ammirare il tramonto.

Positano – Unsplash Dimitry B

Ponente Ligure: tra borghi suggestivi e tramonti romantici

Tra scogliere a picco sul mare e spiagge sabbiose, il Ponente Ligure regala tramonti suggestivi che tingono l’acqua e i pendii circostanti di mille colori. Dal pontile di Ceriale, proteso verso il mare, fino ai lidi e ai punti panoramici di Alassio, una delle località balneari più romantiche d’Italia, le occasioni per ammirare un calar del sole da cartolina non mancano.

Il consiglio di Spiagge.it: Baba Beach, tra Alassio e Albenga e una delle strutture più suggestive della zona. Ad arricchire lo stabilimento anche il ristorante che propone cucina mediterranea di altissimo livello.

Alassio – Foto di Pitsch da Pixabay

A proposito di Spiagge.it

Spiagge.it è il gestionale per spiagge nato a Rimini che permette di gestire interamente gli stabilimenti balneari dalle prenotazioni, agli spostamenti ombrelloni, fino ai servizi extra. Il software è stato pensato per velocizzare e migliorare la gestione dei clienti e dello stabilimento, ma anche per aiutare i gestori a commercializzare e far conoscere la spiaggia.

 

 

“Se devi fare una cosa, falla con stile.”

Freddy Mercury

Seguici sui nostri social