Winter blues, per Treatwell l’antidoto è il self-care

A proposito di winter blues, la malinconia tipica del periodo invernaleTreatwell– il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere – ha intervistato gli italiani per scoprirne lo stato d’animo al rientro dalle feste. L’antidoto alla tristezza post-vacanze? Il self care!

Archiviate le canzoni natalizie, l’atmosfera allegra delle feste cede il passo come ogni anno al fastidioso winter blues, la malinconia tipica del periodo invernale, che raggiunge il suo apice proprio post-ferie. La conferma arriva anche da Treatwell– il più grande portale in Europa per la prenotazione di trattamenti beauty e benessere – che ha intervistato gli italiani per scoprirne lo stato d’animo al rientro dalle feste.

“L’inizio dell’anno è per eccellenza il momento di bilanci e progetti e per ripartire con il piede giusto è importante fare il pieno di energie e buon umore. Treatwell è il modo brillante per farlo: con il sito e la app la bellezza e il benessere sono davvero a portata di click, ovunque ci si trovi e in qualunque occasione. Prepararsi alle sfide e alle novità del nuovo anno non è mai stato così smart e piacevole” commenta Chiara Cassani, Marketing Manager Italy di Treatwell. Diamo ora uno sguardo alla ricerca di Treatwell.

Gli italiani e il winter blues, una ricerca dettagliata

Il 79.8% degli intervistati ha confessato di provare sentimenti tutt’altro che positivi, che spaziano dalla malinconia (nel 23,4% dei casi) fino alla depressione (13,7%), passando per l’ansia (16,9%), la tristezza (19,4%) o lo stress (6,4%). Ad avvertire il winter blues sono soprattutto le donne (92%) che, molto spesso, anche durante le feste faticano a staccare la spina, complici le incombenze domestiche e familiari. Il sole che si fa desiderare e le temperature rigide, poi, non fanno che rincarare la dose di cattivo umore: oltre un quarto (28,2%) degli italiani ritiene che le giornate corte rappresentino l’aspetto più fastidioso dell’inverno.

Winter blues: più di un quinto (21,8%) degli italiani mal sopporta il fatto di poter passare poco tempo all’aperto.

Al netto delle condizioni climatiche, al rientro dalle feste quali sono le preoccupazioni che guastano l’umore degli italiani? Per un intervistato su tre è l’idea di riprendere l’attività lavorativa (32,3%) dopo una meritata pausa relax. In generale, a spaventare è anche il ritorno al solito tran-tran e la necessità di riprendere in mano l’agenda degli impegni quotidiani (27,3%), mentre poco meno di un quarto (23,2%) fatica ad addormentarsi all’idea di dover gestire le proprie finanze dopo un periodo di spese considerevoli, tra cene fuori e regali.

L’antidoto al winter blues? Prendersi cura di sé

Di fronte al winter blues non tutto è perduto, però: per tornare a sorridere può bastare un appuntamento per una piega o una manicure. Treatwell ha infatti individuato una correlazione tra stato d’animo e look: il 42,7% dei rispondenti ha spiegato che, quando è di cattivo umore, si risolleva il morale prendendosi cura di sé.

Chi crede nel potere terapeutico dei trattamenti beauty nella maggior parte dei casi ha un’età compresa tra i 26 e i 35 anni (40%) e, ça va sans dire, è donna (92%).

Oltre un terzo (38,7%) degli intervistati arriva anche a sostenere che andare dall’estetista, dal parrucchiere o alla spa sia in assolutoil miglior antidoto allo stress da rientro. Staccati di diversi punti percentuali l’adozione di uno stile di vita più sano(18,5%) e la strategia di evitare impegni e incombenzenei primi giorni di ritorno alla dura realtà, per crogiolarsi il più possibile nel dolce far niente. Per ripartire al meglio nemmeno il ricorso al comfort food(10,5%) dà la stessa carica di una coccola di bellezza: bando quindi alle patatine davanti alla tv e via libera a manicure e nuove acconciature.

Prendersi cura dei capelli, di mani e piedi

Proprio la cura dei capelli(36,7%)  incide maggiormente sulla sensazione di benessere conseguente all’attenzione al proprio look: quando si è freschi di piega e la propria chioma è sana e luminosa ci si sente Wonder Women. Anche “affilare gli artigli” per mettere k.o. il winter blues contribuisce notevolmente a fare il pieno di buonumore: manicure e pedicure danno infatti un sonoro boost di energia a una persona su quattro (26,6%). Nella classifica dei trattamenti che risollevano il morale il gradino più basso del podio è occupato dalla depilazione, che fa sentire al top ben il 22,8% degli intervistati. Una percentuale più contenuta (11,4%) per fare il pieno di endorfine preferisce mettere da parte phon, spatole e smalti per concentrarsi sul relax, optando per i massaggi.

Self-care, il protagonista dei buoni propositi

Considerati i benefici che la cura di sé ha sull’umore, è più che giustificato il ruolo da protagonista che il self-care riveste quando si tratta di stilare la lista dei buoni propositi a inizio anno, rito a cui non si sottrae un italiano su due (52%). Ben due terzi di chi ammette di redigere l’elenco dei progetti dei mesi a venire (67,2%) includono in cima alla lista “dedicare più tempo a me stesso”, che batte propositi evergreen come “adottare uno stile di vita più sano” (17,2%) o “rimettersi in forma” (7,8%). Dopo il (meritato) me-time, la buona intenzione più gettonata è rappresentata dalla gestione più oculata delle proprie finanze (42,2%), necessità che si riaffaccia alla mente con maggiore decisione soprattutto dopo periodi – come quello festivo – in cui badare a spese non è un’opzione facilmente percorribile. A riproporsi di investire il proprio denaro con maggiore attenzione sono soprattutto le persone tra i 36 e i 45 anni (51,8%), mentre più spensierati sono gli under 35 (22,2%).

I saldi di Treatwell per coccole beauty a prova di winter blues

Dedicare più tempo al proprio benessere e gestire al meglio le proprie finanze possono sembrare due progetti agli antipodi, ma conciliarli è tutt’altro che impossibile. Per venire incontro a chi, pur con un occhio di riguardo al portafoglio, non intende rinunciare a sentirsi bene con se stesso e a prendersi cura di sé e del proprio look, Treatwell ha dato il via a interessanti saldi beauty.

Sul marketplace Treatwell ha raccolto migliaia di offerteche consentono di prenotare con sconti fino al 50%i parrucchieri, i centri estetici e le spa che fanno parte del network italiano. Prendere appuntamento per un taglio o una piega, una ceretta, un massaggio o una manicure – e per giunta in un battito di ciglia! – non è mai stato così conveniente.

Basta consultare la pagina dei saldi oppure collegarsi al sito o alla app di Treatwell e flaggare “Sconti” tra i filtri del marketplace…et voilà! Inoltre, è possibile perfezionare la ricerca in base alla data, alla zona della città o al prezzo per scegliere in tutta comodità il trattamento che fa per sé, oltre al salone in cui effettuarlo. Per individuare l’offerta più adatta alle proprie esigenze ci si può anche affidare alle migliaia di recensioni verificate condivise da chi ha già avuto modo di provare quel particolare centro o servizio. I saldi di Treatwell li trovate qui. (S.R.)

Abbiamo parlato di Treatwell anche qui.

 

Foto apertura by freestocks.org on Unsplash

 

“Se devi fare una cosa, falla con stile.”

Freddy Mercury

Seguici sui nostri social